Costa di Mezzate

Tortu, cerco nuovo record in ogni gara

"Non ho un tempo preciso in testa ma certamente non mi fermo dopo il record italiano. Punto a fare il mio personale in ogni gara a cui partecipo, già dalla prossima. Mi piacerebbe migliorarmi agli Europei: restano il mio obiettivo stagionale, voglio arrivare in finale e fortunatamente il cinese Su non potrà esserci". Il neo-primatista italiano sui 100 metri Filippo Tortu trova il modo di scherzare durante la conferenza stampa al Verti Music Place di Radio Italia: venerdì sera a Madrid ha fatto la storia, sgretolando con 9''99 il record di Pietro Mennea che resisteva da 39 anni ma non è riuscito a battere la sua bestia nera, Su Bingtian. "Agli Europei - aggiunge Tortu - andrò con un senso di responsabilità diverso e farò sicuramente la staffetta. La pressione non mi spaventa, ora è tutto in discesa dopo il record. Mi sento più sereno e motivato. Io non corro per fama o visibilità, corro per passione e per inseguire un sogno. L'atletica italiana c'è e si fa sentire".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie